ORARI
Da lunedì a sabato 9.30-20.30
domenica 10.00-20.00
 
DICEMBRE 2017
 
  GLI EVENTI DEL 23 E 24 DICEMBRE
 

Un weekend ricco di iniziative gratuite per tutto il weekend. Tra foto ricordo nella casa di Babbo Natale e spettacoli gratuiti in Piazzetta Centrale. Sabato 23 dicembre Circus Days Christmas Edition e domenica 24 dicembre “Natale in scena. Pillole di teatro".

 

Foto ricordo con Babbo Natale Sabato e domenica, nella Casa di Babbo Natale dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 19.30, ritornano le foto con Babbo Natale! Scatta la foto con Babbo Natale: riceverai la tua stampa gratuita in tempo reale, fino ad esaurimento scorte.

 

Circus Days Christmas Edition

 

Sabato 23 dicembre alle 16.30 con replica alle 17.30 in Piazzetta Centrale la magia dello spettacolo gratuito “Federico il topolino”, iniziativa a cura di Circolarmente che fa rivivere l'opera di Leo Lionni. “Federico il topolino” prende spunto dal racconto universale creato da Lionni, ampliandolo e caricandolo di umorismo e poesia, con canzoni originali, siparietti clown e nuovi personaggi: Dimitri il topolino muratore, Luisa la topolina cuoca, Rosario il topolino magazziniere, Brunilde la topolina direttrice e lo stesso Federico, in una nuova veste onirica e inaspettata.

 

Non mancate!

 

Teatro del Cerchio

 

Domenica 24 dicembre alle 16.30 con replica alle 17.30 in Piazzetta Centrale andrà in scena lo spettacolo gratuito "Che fine ha fatto Babbo Natale?" con Mario Aroldi/Stefania Maceri e Martina Manzini e la regia di Mario Mascitelli Lo spettacolo fa parte della rassegna “Natale in scena. Pillole di teatro", curata da Teatro del Cerchio.

 

Un altro Natale si avvicina e si torna a parlare di chi? Ma di lui ovviamente, di Babbo Natale che, preso dagli ultimi preparativi, starà completando i pacchi regalo con l’aiuto dei suoi amici elfi. In particolare ad aiutarlo c'è Alabastro Palladineve che coordina tutti gli altri elfi per la costruzione dei giocattoli, la pulizie delle renne, gli addobbi della slitta ecc.. Ma un giorno la sedia di Babbo Natale viene ritrovata vuota e di lui non vi è traccia.

 

Gli elfi lo cercano dappertutto ma non ne trovano nemmeno le tracce quando Alabastro decide di chiamare Jones l’investigatore del tempo che con i suoi strani marchingegni risolverà il mistero. Un modo per far conoscere le tradizioni (anche quelle pagane antecedenti Santa Claus), il valore del dono, della cooperazione, della felicità e di come far spuntare un sorriso almeno un giorno all’anno.

 

Non mancate!